Comitato ORSAN e Comitato #RSAaperte: “Le visite nelle RSA italiane siano consentite già da oggi solo con esito negativo tampone naso-faringeo rapido" - Axess PR
Loading
Comitato ORSAN e Comitato #RSAaperte: “Le visite nelle RSA italiane siano consentite già da oggi solo con esito negativo tampone naso-faringeo rapido”

Monza, 6 maggio 2021 – “Chiediamo un confronto e un incontro urgente con il Ministro Speranza per illustrargli la gravità della situazione che stanno vivendo gli ospiti delle RSA e RSD italiane. È il caos – spiega Dario Francolino, presidente del comitato ORSAN – Open RSA Now e portavoce delle due associazioni – ogni Regione e ogni RSA in mancanza dell’ordinanza nazionale del Ministero della Salute procede in autonomia. Mi chiedo – prosegue Francolino – quanto tempo ci si impieghi a scrivere un’ordinanza che deve contenere una sola norma: in RSA e nelle RSD si può entrare da subito con l’esito, negativo, di un tampone rapido naso-faringeo o facendolo direttamente in struttura. È così semplice! Ministro Speranza, ci appelliamo a lei, scriva il testo e lo promulghi entro oggi pomeriggio. Sto andando a incontrare mia madre e la vedrò ancora dietro un telo di plastica mentre la RSA accanto a quella in cui è ricoverata mia madre fa entrare i familiari, eseguendo in loco e a suo carico il tampone rapido naso faringeo. Le sembra che l’art. 32 della Costituzione sia rispettato? Tutto ciò è inaccettabile. Domenica 9 maggio alle 9.00 – conclude Francolino – in occasione della Festa della mamma, con o senza l’emanazione di un’ordinanza nazionale per la riapertura delle visite come familiari, parenti, amici e caregiver ci presenteremo tutti davanti ai cancelli delle RSA e RSD italiane con 9 rose rosse e il risultato di un tampone antigenico negativo e se non ci faranno entrare andremo direttamente a fare denuncia per sequestro di persona presso le Forze dell’Ordine. Una manifestazione silenziosa, pacifica e dolorosa. Un solo e unico grande gesto d’amore e di protesta contro questa inaccettabile e barbara inciviltà”.

CONDIVIDI

INIZIAMO A LAVORARE

PARLACI DEL TUO PROGETTO

Contattaci