Dialogo tra farmacie e sanità integrativa. Scenario importante di sviluppo futuro e grande opportunità - Axess PR
Loading

Preganziol (TV), 8 marzo 2019 – “Serve un’alleanza organica e strutturata tra la Sanità Integrativa e le Farmacie italiane per offrire ai pazienti servizi capillari, più rapidi, ai quali accedere attraverso le diverse Forme di Sanità Integrativa, ormai mature per diventare realmente il “Secondo Pilastro della Sanità Italiana” è questa, in estrema sintesi, la proposta di Marco Vecchietti – Amministratore Delegato e Direttore Generale di RBM Assicurazione Salute, intervenuto agli Stati Generali della Farmacia Italiana che si sono svolti a Roma. Attualmente dei 39,7 miliardi di euro di spesa sanitaria pagata di tasca propria dai cittadini italiani poco più della metà (53%) si traducono in spesa per l’acquisto di beni, al cui interno la spesa per i farmaci assume una quota di assoluta rilevanza, rappresentando ben l’80,5%. Se ci concentriamo sul finanziamento della spesa farmaceutica notiamo che la quota privata è pari al 35%, valore quindi in proporzione maggiore rispetto al 26% della quota privata del finanziamento della spesa sanitaria italiana totale.

CONDIVIDI

INIZIAMO A LAVORARE

PARLACI DEL TUO PROGETTO

Contattaci