Pandemia, APMARR: Dimezzate visite specialistiche e diagnosi per 1 malato su 2 PER 1 MALATO 2 - Axess PR
Loading
Pandemia, APMARR: Dimezzate visite specialistiche e diagnosi per 1 malato su 2 PER 1 MALATO 2

Roma, 28 settembre 2021 – “Dobbiamo mettere a punto un gruppo di lavoro unico e a questo punta il progetto “Essere” 3T in reumatologia – Telemedicina, Territorio, Tech – annuncia Antonella Celano, presidente di APMARR – Associazione Nazionale Persone con Malattie Reumatologiche e Rare. Reumatologi, medici di medicina generale, farmacisti, associazioni pazienti, Regioni e Governo uniti tutti insieme per utilizzare al meglio i fondi del PNRR a favore delle persone con malattie reumatologiche e rare, oltre 5 milioni oggi in Italia, di cui almeno 700 mila con patologia severa. Sono questi i capisaldi di “ESSERE” le 3T per una Reuma Smart attraverso, ma non solo la Digital Health, che guarda al futuro. Un progetto riflessione promosso da APMARR – Associazione Nazionale Persone con Patologie Reumatologiche e Rare a due settimane dalla Giornata Mondiale delle Malattie Reumatiche del 12 ottobre: “La pandemia ha lasciato degli strascichi pesanti per noi persone con patologie reumatologiche: in un anno e mezzo – dichiara Celano – le nuove diagnosi sono crollate di quasi il 50% rispetto al 2019, con picchi del -70% al Sud (fonte: ricerca Osservatorio APMARR-WeResearch) e sono stati oltre 400mila gli interventi chirurgici saltati con 1,3 milioni di ricoveri in meno rispetto al periodo pre-pandemia (fonte: Società Italiana di Chirurgia). Le malattie reumatiche e muscoloscheletriche, in Europa, sono tra le principali cause della perdita del lavoro (fonte: EULAR).

CONDIVIDI

INIZIAMO A LAVORARE

PARLACI DEL TUO PROGETTO

Contattaci